Chi siamo



OFFICINA D'ARTE, 
CONSERVAZIONE E RESTAURO.


Officina d'arte, l'Artistica Pirro ìdea, progetta e crea dipinti ad olio, acrilici, affreschi, bronzi a cera persa, sculture poli-materiche, pirografie, vetrate, gioielli e oggetti di design.
Nel settore della Conservazione e del Restauro, effettua perizie, progettazioni, consulenze, diagnostica, interventi preventivi e recupero di Beni Culturali antichi e contemporanei, coniugando metodi tradizionali e restauro scientifico. Ditta di fiducia della Soprintendenza BSAE Puglia.

Daniela Pirro si è laureata in Lettere e Storia dell’Arte, con tesi in Estetica, associata alle cattedre di Storia dell’Arte Contemporanea e Letteratura Italiana Moderna e Contemporanea, presso l’Università degli Studi di Bari col il massimo dei voti. Curatrice di eventi, studia e cura recensioni e studi storico-critici di opere d'arte. Diplomatasi quale Restauratore di Manufatti su tela presso il Centro di Formazione Professionale En.A.I.P. per i Beni Culturali di Barletta (Ba), con il triennio tenuto in associazione con la Con.Sud di Barletta e la Soprintendenza PSAE Puglia sotto la direzione artistica del Dottor Fabrizio Vona, ha infine conseguito, con voti finali di 100/100 e lode, il titolo di Conservatore, manutentore e diagnostico-restauratore dei Beni Artistici e Archeologici, presso l’Università degli Studi di Perugia, frequentando un Master di II Livello organizzato dalla Facoltà di Chimica e dal CNR, in collaborazione con la Soprintendenza del PSAE dell’Umbria, L’Istituto Centrale per il Restauro di Roma, l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e il Getty Centre Museum di Los Angeles. Ha tenuto la cattedra di Restauro e Conservazione di Manufatti Artistici su Tela, unitamente alla cattedra di Storia e Pratica delle Tecniche Artistiche per il biennio 2000–2002 presso il Centro di Formazione Professionale En.A.I.P. per i Beni Culturali di Barletta (Ba). Opera nel settore del Restauro e della Conservazione dal 1999, intervenendo su manufatti artistici di diversa fattura, importanza, datazione e caratteristiche (Fracanzano, Francesco Melanzio, Antoniazzo da Romano, Domenico Menzele, Cesare Nebbia, Bottega di Nicholaus Pictor detto l’Alunno, Nicolantonio Brudaglio, il monogrammista ZT, Bottega di Francesco Guarini, urnette funebri Etrusche, Ceramiche e Lustri del ‘500 Umbro,  sculture lignee secentesche di area umbro-marchigiana). Ha prestato la sua competenza professionale presso Ditte di restauro Beni Culturali quali ARTE E RESTAURI del Professor Raffaele D’Amico (San Severo -Fg-), ROBERTO BELLANTUONO di Roberto Bellantuono (Conversano -Ba-), COO.BE.C. Cooperativa per i Beni Culturali (Spoleto -Pg). Dal 2005 è stata nominata responsabile e referente del settore Restauro e Conservazione presso la ARTISTICA PIRRO.


Principale artefice e mente della ditta, Filippo Pirro, si è laureato in Filosofia teoretica con il massimo dei voti presso l'Università degli studi di Torino, formandosi culturalmente nel capoluogo piemontese e prendendo parte all’intensa vita culturale della città, negli anni ’70.
Dal ’77 ha risieduto a San Marco in Lamis, suo paese natale, esponendo le sue opere in numerose città (Torino, Milano, Como, Erice, Foggia, Bari, Roma, Pescara, Salsomaggiore, Sanremo, Cortona, Carrara…).
Numerosissime le testimonianza critiche e i riconoscimenti. Ha eseguito tra l’altro monumenti in bronzo con tecnica a cera persa in onore di San Pio da Pietrelcina, di San Francesco, di San Leopoldo Mandic, di Padre Leone di Trinitapoli, e gruppi monumentali a tema laico, come il complesso monumentale dedicato all’Emigrante, a S.Marco in Lamis.
Suoi i 4 imponenti portali in bronzo della Cattedrale di Ariano Irpino.
Le edizioni San Paolo gli hanno pubblicato La Via dolorosa, riguardante una personalissima interpretazione dell Via Crucis in rapporto alla storia del Novecento.
Sue creazioni in cotto, bronzo, materiale policromo, vetrate, affreschi e dipinti su vario supporto sono presenti in numerose Chiese e luoghi di culto, nonché in strutture laiche, in collezioni private e in piazze e luoghi pubblici su tutto il territorio nazionale.
Numerose, infatti, le opere in terracotta come le due Vie Crucis nella chiesa parrocchiale di Orsara di Puglia (Fg) e nella chiesa nuova di S. Giuseppe di S. Marco in Lamis (Fg).
Ultimamente, le sue ricerche vertevano sulla rivisitazione di Cattedrali romaniche riciclando materiale povero come il cartone ondulato www.spaziouno.org/2010/05/riciclare-la-tipologia.
Sue installazioni dedicate alla civiltà contadina, alla poesia contemporanea e alla Divina Commedia dantesca, sono in permanenza nel parco artistico-portico de Il Sentiero dell’Anima, di cui è stato ideatore e realizzatore, insieme ai figli: trattasi di una grandiosa antologia poeticaen plein air dove la Natura, le Arti e la Poesia si sposano in connubio perfetto, nei pressi della grandiosa dolina carsica Pozzatina www.ilsentierodellanima.it.
Per la poesia ha pubblicato le raccolte: La Casa del Bosco, Bari, La Vallisa, 1982 (premio città di Salerno); Quel Segreto sui MontiFoggia, grafilandia, 1985 (premio città di Avellino Il Prometeo d’argento città di Viterbo); Ombre tra le DolineEnna, bosegiesse, 1987 (premio Il Barrese-città di Enna– premio città di Cortona); Natale, Foggia, Grafilandia, 1996 (in dialetto, premio Regioni d’Italia Piedimonte etneo-Catania). Ultime pubblicazioni: Asfalto rosso e Atacama (2012).
Filippo Pirro ha lasciato una eredità spirituale ed artistica vastissima, che la Artistica Pirro intende e vuole portare avanti, promuovere e far vivere, ancòra e sempre. 



ARTISTICA PIRRO
San Marco in Lamis (Fg)
mail_danipirro@hotmail.com
tel_328 0988407